Narrativa e letteratura araba contemporanea

Sito personale di Federica Pistono

Letteratura araba: IRAQ

Torna all'indice

Inaam Kachachi è nata a Baghdad nel 1952. Dopo la laurea in Giornalismo, ha iniziato a lavorare in Iraq per la stampa e la radio. Corrispondente a Parigi per diverse testate arabe, ha conseguito un dottorato in Storia del Giornalismo alla Sorbona. Nel 1988 ha pubblicato il libro Lorna, i suoi anni con Hawad Selim, tradotto in inglese e in francese. Nel 2003 ha pubblicato Parole di donne irachene, un'antologia di brani di poesia e di prosa di tredici scrittrici irachene, ciascuna di appartenenza culturale diversa. L'opera, oltre che in italiano, è stata tradotta anche in francese e in inglese. Nel 2004 la Kachachi ha realizzato un documentario su Naziha al-Dulaimi, la dottoressa irachena che, nel 1959, è stata la prima donna ministro in un Paese arabo.

Hassan Blasim è nato a Baghdad nel 1973. E’ poeta, regista, blogger e autore di racconti brevi. Nel 1998 ha lasciato Baghdad per continuare a dedicarsi alla sua attività di regista sotto lo pseudonimo di Sulaymanya, nel Kurdistan iracheno. Nel 2004, in seguito a problemi scaturiti dalla realizzazione del film Wounded Camera, ha dovuto lasciare l’Iraq e rifugiarsi in Finlandia, dove vive tuttora.

Muhsin al-Ramli è nato in Iraq nel 1967. Poeta, romanziere, giornalista e traduttore, si è laureato in Filologia spagnola all’Università di Baghdad e ha conseguito il Dottorato in Filosofia e Filologia spagnola presso l’Università Autonoma di Madrid.